Culligan fa chiarezza sui falsi benefici dell’acqua alcalina

Bologna, 23/05/2016

E’ ormai da un po’ di tempo che sentiamo parlare di acqua ionizzata alcalina.
In particolare, il web, pullula di notizie e news che vedono come protagonista proprio questi impianti che alcalinizzano l’acqua.

La pubblicità, volta alla promozione di tali dispositivi, ne millanta le straordinarie proprietà: l’acqua alcalina abbassa il colesterolo, combatte stress e depressione, aiuta a neutralizzare l’acidità nel flusso sanguigno, previene i tumori, ossigena il corpo, riduce i radicali liberi, e via dicendo…

Ma l’acqua alcalina, è davvero così miracolosa?

Culligan, Azienda Leader nel trattamento acqua e specializzata nella produzione e commercializzazione di sistemi di filtrazione da oltre 80 anni, non ha voluto farsi trovare impreparata sull’argomento, nemmeno in questa occasione.

Ecco perché, prima di fornire risposte chiare e attendibili alle domande e alle tante perplessità che stanno attanagliando sempre più i consumatori, si è attivata per approfondire l’argomento, con la professionalità che da sempre la contraddistingue.
Per poter fare questo, Culligan ha scelto di avvalersi di un ente riconosciuto e competente, come l’Università di Bologna. Ha infatti commissionato al Prof. Stefano Girotti del Dipartimento di Farmacie e Biotecnologia FABIT una ricerca sulla letteratura scientifica dell’acqua alcalina.

La relazione, redatta dai Dr. Morganti e Prof. Girotti dell’Università di Bologna, analizza in modo specifico le affermazioni riguardanti i benefici dell’acqua alcalina e la loro fondatezza.

Dalla ricerca ne è emerso che non sono presenti, nella letteratura medica, prove attendibili secondo cui l’acqua alcalina possieda benefici sulla salute degli individui.
Il Dr. Morganti e il Prof. Girotti dichiarano infatti che: “Le presunte proprietà terapeutiche dell’acqua alcalina non possono essere pubblicizzate, perché non esistono evidenze scientifiche” e conclude, attestandolo nero su bianco, che “i vantaggi promessi dai produttori di apparecchi per la produzione di acqua ionizzata alcalina non sembrano suffragati da alcuna evidenza scientifica”.

A fronte di tutto ciò, non ci resta che ufficializzare, anche ai nostri utenti, che non esiste alcuna acqua miracolosa in grado di conservare lo stato di buona salute, ne di curare le più disparate patologie.
Esistono però prodotti certificati ed altamente professionali, in grado di trasformare la comune acqua del rubinetto, in un’acqua eccellente e di altissima qualità.

[/vc_column_text][vc_column_text]

CLICCA QUI PER SCARICARE LA RICERCA 

Ricerca effettuata
dai Dr. Emanuele Morganti
e Prof. Stefano Girotti
dell’Università di Bologna.

Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie(FaBit)
per Culligan italiana S.p.A.

 

Ti è piaciuto questo contenuto?