Culligan

Culligan FAQ – Acqua da bere per uffici

1. Perché il titolare di un’azienda dovrebbe scegliere di installare distributori d’acqua nei propri uffici?
Dotare la propria azienda o il proprio ufficio di erogatori d’acqua filtrata è una scelta che testimonia la sensibilità e l’impegno nei confronti di nuovi stili di vita più rispettosi dell’ambiente. In una società in cui prendono sempre più piede abitudini eco-friendly, aziende, organizzazioni e amministrazioni giocano un ruolo fondamentale. In particolare, nella grande svolta verso consumi plastic-free, le realtà lavorative possono fare la differenza scegliendo di eliminare le bottiglie in plastica, stimolando così l’uso di acqua “a km 0”.
Modelli virtuosi in azienda, infatti, hanno la capacità, in una reazione a catena, di incentivare e incoraggiare abitudini altrettanto green nella vita quotidiana dei propri collaboratori.
Sposare la causa “plastic-free” nei propri uffici è una scelta che ha forte impatto anche nelle relazioni con i propri interlocutori di business ed è un ottimo biglietto da visita per dimostrare l’impegno dell’azienda su questo fronte.

2. È vero che sempre più aziende e uffici scelgono i sistemi d’erogazione di acqua filtrata?
Secondo gli ultimi dati Watercoolers Italia – l’associazione che riunisce i produttori di sistemi per la distribuzione dell’acqua in ambito ‘fuori casa’ – nel 2019 la diffusione degli erogatori d’acqua in uffici e altri luoghi collettivi ha registrato un incremento del 50% rispetto all’anno precedente, a conferma di una crescente sensibilità sui temi della qualità dell’acqua e della sostenibilità ambientale contro l’inquinamento da plastica.
Secondo i dati registrati da Culligan, anche in fase di ripresa post-lockdown, l’82% della domanda relativa al settore del “fuori casa” proviene dal mondo degli uffici, contro un 50% registrato in era pre-Covid.

perché avere un erogatore d'acqua in ufficio

SOSTENIBILITÀ

3. Qual è l’impatto ambientale medio di un’azienda che non ha ancora installato i distributori d’acqua alla spina nei propri uffici?
In mancanza di sistemi di erogazione, il consumo medio di acqua in ufficio avviene attraverso le minerali in bottiglia. Considerando l’importante numero di ore trascorse quotidianamente sul luogo di lavoro, questa abitudine comporta un utilizzo cospicuo di plastica. Per calcolarlo, utilizziamo un pratico tool visibile sul sito web Waterbattle.Culligan.it, il quale stima che in un’azienda media di 50 dipendenti vengono consumati annualmente oltre 525 kg di plastica, corrispondenti a ben 997,5 kg di petrolio e a oltre 465 kg di CO2.
Qualsiasi azienda può facilmente contribuire ad abbattere questo impatto dotando i propri uffici di erogatori d’acqua al punto d’uso.

IMPATTO ECONOMICO

4. È vero che l’acqua filtrata consente all’azienda un risparmio economico?
Dotando la propria azienda di distributori d’acqua alla spina, un datore di lavoro offre al proprio staff un vero e proprio benefit, permettendo di risparmiare sull’acquisto di acqua in bottiglia.
Culligan stima che, per un’azienda di 50 persone, l’installazione di questi sistemi abbia un valore economico percepito pari a 5.250 euro all’anno, corrispondente al costo medio complessivo di acqua in bottiglia che verrebbe acquistata dal personale. L’importo aumenta ulteriormente, se si considera il risparmio di bicchieri monouso a favore dell’uso di borracce.

Grazie a un pratico simulatore disponibile online sulla piattaforma Waterbattle.Culligan.it, è possibile misurare il risparmio complessivo che deriva dall’installazione distributori d’acqua a km 0 nella propria azienda in base al numero di persone che vi lavorano.

QUALITÀ & SICUREZZA

5. Che garanzia di sicurezza offrono questi sistemi?
La sicurezza dell’acqua erogata tramite gli erogatori d’acqua filtrata Culligan può considerarsi doppiamente garantita. In primo luogo, è assicurata dai controlli dell’acquedotto: rigorose analisi chimiche e microbiologiche che ne attestano la qualità fino al punto di consegna. In secondo luogo, è garantita dalle tecnologie di filtrazione di cui sono dotati tutti i sistemi di trattamento al punto d’uso Culligan, come i filtri a carbone attivo e la microfiltrazione. Per garantire la massima salubrità degli elementi esterni dell’apparecchio – come il rubinetto e il vassoietto di appoggio per bicchieri e borracce – gli erogatori Culligan per uffici e aziende sono dotati di sistemi di disinfezione a raggi U.V. sul punto di erogazione. Il trattamento UV, infatti, rimuove gran parte dei batteri, virus, fermenti lattici, alghe, protozoi che si possono annidare sulle superfici senza bisogno di utilizzare prodotti chimici, evitando così qualsiasi alterazione dell’odore, del sapore e del PH dell’acqua trattata.

6. Bere acqua dalle borracce è igienico?
Dotare il personale della propria azienda di borracce per evitare il consumo di acqua in bottiglie di plastica è una scelta ecologica e responsabile, ma anche sicura. Ovviamente, a patto che vengano rispettate le più elementari norme igieniche. Come qualsiasi altro contenitore alimentare, le borracce devono essere utilizzate in maniera corretta e lavate regolarmente per evitare l’insorgenza di batteri pericolosi, come quelli del genere Pseudomonas. Per pulire in maniera efficace una borraccia è sufficiente seguire queste semplici indicazioni:
eseguire la pulizia quotidianamente; utilizzare qualche goccia di detersivo per piatti diluite in acqua; chiudere la borraccia e agitarla energicamente; sciacquare finché non viene eliminato tutto il detersivo utilizzato; far asciugare la borraccia senza tappo.

7. Quali sono le modalità di filtrazione dei distributori d’acqua Culligan per uso ufficio?
Tutti gli erogatori d’acqua Culligan per ufficio utilizzano un doppio sistema di filtrazione: da un lato, i filtri a carbone attivo, dall’altro il sistema di ultrafiltrazione Culligan Pure S.
Il filtro a carbone Culligan Carbon Block ha un azione filtrante capillare che agisce su torbidità, tracce di impurità, odori e i sapori sgradevoli causati dalla presenza di cloro, senza modificare le caratteristiche organolettiche dell’acqua. L’ultrafiltrazione Culligan Pure S è dotata della speciale membrana UF che assicura un’acqua batteriologicamente perfetta. La cartuccia di ultrafiltrazione, infatti, è composta da speciali membrane che impediscono il passaggio di sostanze organiche e germi grazie a due meccanismi: uno basato sulla dimensione dei pori stessi e uno sulla capacità adsorbente della membrana, coadiuvata dall’azione battericida degli ioni d’argento con cui viene trattata. L’Ultrafiltrazione Culligan Pure S è microbiologicamente testata presso l’Università di Bologna, dipartimento di Farmacia e Biotecnologie (FaBit).

8. In piena emergenza Covid questi erogatori d’acqua possono essere considerati sicuri?

È stato accertato che non esista rischio di contagio da coronavirus attraverso l’acqua potabile* e che i metodi convenzionali di trattamento e disinfezione dell’acqua attuati dagli acquedotti municipali siano efficaci nell’abbattimento del virus**.
Quando si utilizzano erogatori d’acqua al punto d’uso, ciò che è importante salvaguardare è la salubrità delle superfici di questi sistemi, mantenendole igienizzate ed evitando il più possibile che vengano toccate.
Il trattamento di disinfezione a raggi UV di cui sono dotati gli erogatori Culligan per ufficio garantisce la perfetta salubrità degli elementi esterni dell’apparecchio – come il rubinetto e il vassoietto di appoggio per bicchieri e borracce – rimuovendo gran parte dei batteri, virus, fermenti lattici, alghe, protozoi che si possono annidare sulle superfici senza utilizzare prodotti chimici.
Inoltre, il nuovo erogatore Culligan ‘senza contatto’ BIO-REFRESH Touch Free, dotato della tecnologia ‘capacity proximity’, si attiva a 1,5 cm di distanza, evitando così qualsiasi contatto con la superficie a garanzia della massima igiene e sicurezza.

*https://www.corriere.it/cronache/cards/coronavirus-nuove-scoperte-trovato-acque-reflue-lacrime/acqua-veicolo-contagio.shtml
**http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioContenutiNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&id=5387&area=nuovoCoronavirus&menu=vuoto

9. Che tipo di acqua viene erogata da questi sistemi?
Tutti i distributori d’acqua filtrata Culligan erogano acqua sicura e di altissima qualità adattabile a seconda di gusti ed esigenze diverse. L’acqua distribuita tramite gli erogatori Culligan, infatti, può essere fredda o a temperatura ambiente, naturale, frizzante o semifrizzante e istantaneamente calda a 85 °C, per preparare comodamente the e tisane.

SERVIZI

10.Quali servizi d’assistenza vengono garantiti alle aziende che scelgono i sistemi di filtrazione Culligan?
Uno dei maggiori punti di forza di Culligan è il servizio di assistenza di primo livello, garantito da un personale altamente qualificato e costantemente aggiornato. Innanzitutto, una volta individuata la corretta ubicazione in cui posizionare l’impianto, il tecnico Culligan provvede all’installazione e alla messa in funzione. Una volta installato, il sistema viene regolarmente controllato nel corso dell’anno, garantendo un efficace servizio di manutenzione. I tecnici specializzati Culligan si recano nelle diverse aziende con regolarità per effettuare il controllo della portata dell’acqua, la sostituzione della cartuccia filtrante e la sanitizzazione del circuito refrigerante.

Questo contenuto ti è stato utile?
Torna su